Cerca
Close this search box.

LOGIN

Consegna gratuita a partire da 70€

Cerca

Miele millefiori o di acacia? Qual è il miele migliore?

miele millefiori o acacia

Tabella dei Contenuti

‘È la volta del miele’

Oggi voglio parlare di questa preziosa sostanza che ci regala la natura grazie all’industrioso lavoro delle api che tanto temiamo… Ma in particolare vorrei rispondere a questa domanda di quanti adorano questo alimento, apprezzato in tanti modi e non solo come dolcificante al posto dello zucchero: meglio il miele millefiori o acacia?

Potremmo pure ridurre tutto all’osso senza guardare tanto per il sottile, al momento di decidere quale tipologia di miele migliore mettere nel carrello, se il miele di acacia o il millefiori.

Ma per chi se ne intende, la questione non è la classica diatriba da ago nel pagliaio o fanatico purismo alimentare, perché in effetti tra i vari tipi di miele ci sono differenze di sapore, consistenza e proprietà.

Quest’ultime, ad esempio, dipendono dalle piante bottinate, infatti tanti elementi che troviamo nel miele provengono dai vari tipi di polline e propoli prelevati dalle api in natura.

La produzione del miele artigianale osserva poche regole ma essenziali

Prima di “entrare” nei vasetti di miele per capire la differenza tra millefiori e acacia, vorrei accennare alle preziose caratteristiche del miele artigianale, quello fatto in casa dalle piccole aziende agricole locali che producono miele in modo artigianale e che rispettano poche regole ma essenziali:

    • trattano le api con rispetto salvaguardando la biodiversità
    • estraggono il miele manualmente
    • non aggiungono niente di artificiale, nessun mix strano di additivi / prodotti chimici.

 

Potremmo andare avanti con una lista ben più generosa, ma quello che mi preme sottolineare è che il miele grezzo conserva tutte le sue preziose sostanze, non essendo soggetto a nessun trattamento termico o a pastorizzazione.

Il miele che produciamo tutti noi agricoltori abruzzesi non segue le raffinate fasi del ciclo di produzione, conservazione e vendita. Non avremmo tutte queste risorse per seguire i percorsi della produzione industriale, e neanche ci teniamo perché il nostro miele vuole essere un miele naturale e genuino al 100% e non un prodotto commerciale.

Il miele artigianale viene prodotto in una stagione precisa, da un fiore particolare esposto al clima del territorio. Questi fattori, legati esclusivamente al ciclo naturale, danno al miele ricavato un sapore del tutto singolare e caratteristiche uniche, mai più riproducibili in nessun vasetto.

Cosa che non può accadere, invece, al miele prodotto secondo i canoni industriali che – per ragioni piuttosto evidenti legate alle logiche della grande distribuzione – puntano sulla serialità del prodotto.

Quali sono le differenze tra il miele millefiori e quello di acacia?

Il miele di acacia che si produce tipicamente nel mese di maggio, ed è un miele uniflorale come lo sono anche il miele di arancio, castagno, lavanda, girasole, tiglio, eucalipto, trifoglio, timo… tanto per citarne alcuni.

Acacia è il nome generico per identificare un genere di piante con un migliaio di specie diverse, ma l’acacia robinia è la pianta dalla quale otteniamo il miele, riconoscibile per i suoi fiori bianchi e dal gradevolissimo profumo.

Anche il miele d’acacia lo riconosci per il suo colore chiaro e per il profumo molto delicato, delicatezza che riscopri anche al momento di gustarlo. È un miele che non indurisce e non cristallizza, e difatti resta liquido e morbido nel suo vasetto anche dopo mesi e mesi, per il basso contenuto zuccherino.

Il miele millefiori, invece, lo produciamo tra giugno e agosto ricavandolo dal nettare di un mix di fiori, fiori di specie diverse. Da qui il nome ‘millefiori’.

Di colore giallo ambrato, quindi più scuro del miele d’Acacia e dal sapore piuttosto dolce, più intenso e robusto rispetto a questo, il millefiori indurisce fino a diventare quasi bianco.

Il miele di acacia lo sceglie chi ama il sapore delicato e un miele più liquido. Entrambe mantengono, tuttavia, le loro ottime e ben note proprietà salutari.

Proprietà del miele di millefiori e del miele di acacia per la salute

A differenza dello zucchero, dolcificante artificiale perché raffinato, il miele contiene zuccheri semplici (glucosio e fruttosio).
Si può usare al posto dello zucchero per ottenere lo stesso risultato, ma con il vantaggio della naturalezza del miele.

Fonte di carboidrati energizzante per tutti – in particolare per sportivi e atleti – il miele fa bene per tante proprietà riconosciute dalla scienza medica

Non sono un medico e da profana, seppur amante del miele, non posso scendere nel dettaglio.

Se vuoi approfondire questo aspetto del miele, ti invito a leggere questo articolo – scritto da un medico in modo molto semplice – sui 7 benefici più importanti del miele per la salute

Quello che posso dire sulle proprietà del miele per la salute, è che anche in questo caso ogni miele ha una sua particolare identità. A seconda del tipo, infatti, conserva le caratteristiche prevalenti delle varie specie di fiori.

Eh sì, le nostre instancabili api lavorano con un “criterio” – naturale – che incide direttamente sulla natura del miele che ricaviamo dalla loro preziosa attività!

Ma a proposito… come fanno le api a produrre il miele?

Sono quasi sicura al 100% che se dovessimo lanciare un sondaggio sulla conoscenza di come viene prodotto il miele, le percentuali dei consapevoli sarebbero bassine. 

E non lo dico per presunzione, assolutamente no, ma solo perché quello delle api è un lavoro particolare che non si vede tutti i giorni, a meno di non avere un interesse personale o di farlo per professione.

Comunque, questa è la versione sintetica di come viene fatto il miele: i fiori producono nettare, le api lo raccolgono e lo portano nell’arnia, il miele matura all’interno delle cellette grazie al lavoro delle api. Il miele viene prelevato e trasferito nel suo vasetto…

Tutto chiaro? Insomma… direi piuttosto tutto troppo riduttivo.

In un vasetto di miele c’è un mondo vastissimo, un sistema operaio perfetto. Per ottenere il miele l’Ape Regina, fuco (maschio dell’ape) e api operaie fanno un lavoro incredibile che merita di essere guardato. 

Questo video lo abbiamo girato durante una giornata a contatto ravvicinato con le api, un’esperienza a dir poco stupenda che vogliamo condividere con chi ha voglia di scoprire da dove proviene il prezioso miele prodotto da quei piccolissimi insetti che al ronzio ci mettono in fuga…

Vorrei concludere questo post con alcuni piatti che puoi preparare con il miele, perché il miele non è soltanto un dolcificante naturale.

Ottimo a colazione, puoi mangiarlo con le fette biscottate, pane integrale abbrustolito oppure con i biscotti. Noi, ad esempio, a colazione lo usiamo con i nostri biscotti senza latte e uova oppure in altre occasioni abbinato alle nostre ferratelle abruzzesi.

Come usare il miele in cucina?

Il miele in cucina sorprende per gli usi che se ne possono fare, e non solo per cucinare piatti dolci. Si usa il miele per fare gli impasti perché è ottimo per inumidire dolci e torte, ma se ne apprezzano le qualità anche nei piatti salati

Infatti io lo uso come ingrediente a crudo soprattutto con i formaggi e con la carne. Un accostamento felicissimo che ti consiglio di provare, se sei amante dei contrasti agrodolce.

Il miele di acacia sposa formaggi erborinati come gorgonzola e si abbina bene con il provolone e il pecorino romano. Ottimo anche con la feta, se ti piace questo tipo di formaggio.

Il millefiori va d’accordo con i formaggi fusi, formaggi caprini, ma anche con il parmigiano reggiano, Brie, fontina, gorgonzola e taleggio.

Ma puoi provarlo anche spalmato sui nostri gustosissimi biscotti senza latte e uova.

Mi farebbe piacere sapere se hai trovato il nostro video sulle api interessante, se anche tu usi il miele in cucina e soprattutto in quali piatti e, per essere ancora più esaustiva, ti lascio questa pagina dove puoi scoprire tutte le ricettine che puoi preparare con il miele.

Non ami o non puoi mangiare il miele?

Non preoccuparti, puoi sempre assaggiare i nostri deliziosi biscotti artigianali abruzzesi senza miele! Non perdere l’occasione di provare i nostri! Sono perfetti per le persone che non amano o non possono mangiare il miele, ma che desiderano comunque gustare un prodotto artigianale, fatto con cura e passione.
Perfetti per una pausa dolce o per una colazione speciale, questi biscotti sono il prodotto artigianale che stavate cercando perchè preparati con la miglior farina e i migliori ingredienti provenienti direttamente dalle nostre terre. Ordina subito i nostri dolci abruzzesi tipici  o i nostri gustosi cesti natalizi dolci e non te ne pentirai!

Per quanto riguarda il miele artigianale, invece, puoi richiedere informazioni contattandoci al telefono: +39 366 2311198, oppure per mail a: info@lacollina.shop. 

Facebook
LinkedIn
Pinterest
WhatsApp
Email
Stampa

3 risposte

  1. È stato interessante conoscere i benefici della propoli e la differenza dei vari mieli grazie buona giornata con Le tue api.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Recenti

Le Ultime Novità

Spedizione gratuita con ordini da 70 Euro in su

Coontinua la lettura dal nostro blog

Articoli Correlati